Universi narrativi che evolvono: Veleno

Dopo gli approfondimenti su Homecoming e Modern Love, eccoci qui con un altro esempio di narrazione transmediale che si sviluppa tra audio, letteratura e video. Questa volta parliamo di una produzione tutta italiana, diventata un vero e proprio caso editoriale: si tratta di Veleno di Pablo Trincia.

Il caso de “I diavoli della bassa modenese” è un’inchiesta di cronaca che ha scosso l’Italia tra il ‘97 e ‘98. Una storia complessa che per anni ha vissuto tra quotidiani, telegiornali, aule giudiziarie e programmi di cronaca nera. Sedici bambini sono stati allontanati dalle proprie famiglie a seguito di accuse di violenza, fisica e psicologica, procurata dagli stessi genitori. Sette sataniche, sacrifici umani e animali, condanne e cimiteri bui animano la vicenda emiliana di terrore. Due nette contrapposizioni si svilupparono: i genitori dei bambini che si dichiararono innocenti fino alla fine e la squadra di psicologi e assistenti sociali che restarono a contatto con i piccoli durante le indagini. Ma qual è la verità?

Photo: La Repubblica

L’accaduto è stato dimenticato per oltre vent’anni, fino a quando nel 2017 non è stato rispolverato da Pablo Trincia e Alessia Rafanelli nel podcast di Repubblica Veleno. In sette episodi, più una puntata extra uscita l’anno successivo, gli autori raccontano la storia avvenuta a Mirandola e a Massa Finalese passo passo. La cronaca scrupolosa è accompagnata da interviste inedite degli ormai cresciuti protagonisti e da testimonianze sbiadite registrate in VHS dell’epoca. Nel podcast vengono riportate le commoventi parole di genitori che, a oggi, non hanno più riabbracciato i figli e di innocenti voci infantili che riportano terrificanti fatti vissuti in quei paesini di provincia. L’atmosfera misteriosa e sinistra che viene creata nella narrazione audio permette all’ascoltatore di immergersi completamente nel territorio della bassa modenese di allora. Il cimitero paesano popolato da figure incappucciate e le grigie sale interrogatori sono gli ambienti in cui maggiormente si sviluppa la vicenda.

Photo: @pablotrincia

Il successo del podcast di Repubblica è tale che, due anni dopo, Einaudi pubblica il libro Veleno. Una storia vera sempre di Pablo Trincia. Nella versione cartacea del 2019 è presente un maggior numero di documenti e aggiornamenti che continuano a emergere man mano che si scava nella vicenda. Trincia sottolinea in svariati punti che nessuno degli episodi riportati nelle pagine è stato romanzato, ma che, purtroppo, ogni parola si basi su fatti realmente accaduti, appartenenti a una cronaca talmente nera da aver causato morte, traumi e la rovina permanente di numerose famiglie.

Photo: La Repubblica

Ma il percorso a cui l’avvincente produzione audio Veleno ha dato inizio non finisce qui!
 
Il 25 maggio 2021 è uscita la serie tv che traspone le contorte vicende giudiziarie dei “diavoli della bassa modenese” in immagini e video dall’intenso impatto emotivo. Voci flebili di bambini e immagini sfocate di interrogatori arricchiscono i cinque episodi della docu-serie Amazon Prime che lasciano davvero minimo spazio all’immaginazione. Inoltre, proprio durante la produzione è esploso il caso Bibbiano, che riguarda possibili affidamenti illeciti di bambini ricollocati in nuove famiglie senza validi e accertati motivi. Nelle ultime due puntate della serie Veleno, viene affrontato, appunto, il parallelismo tra i due misteriosi casi.